Matteo Falcone

Matteo Falcone (1986) è professore a contratto di Diritto dell’informazione e della comunicazione presso l’Università degli studi di Perugia e di Istituzioni di diritto pubblico presso l’Università degli studi di Cagliari

Ha conseguito la laurea con lode in Scienze politiche ed è dottore di ricerca in Diritto dell’attività amministrativa informatizzata e della comunicazione pubblica (Università degli studi di Cagliari).

È assegnista di ricerca in Diritto amministrativo (IUS-10) con un progetto di ricerca relativo a Il contrasto della corruzione attraverso misure amministrative, regole, modelli e dati dell’area balcanica a supporto del progetto di ricerca Administrative Prevention through Targeted Anti-corruption MODels for candidate countries (APTA-MOD), promosso dal Dipartimento di Scienze Politiche di Perugia e finanziato dal programma europeo HERCULES III dell’Ufficio europeo anti-frode OLAF.

Ha partecipato a progetti di ricerca di rilievo nazionale sulla digitalizzazione delle amministrazioni pubbliche  – Amministrazioni e imprese native digitali (AIND) presso l’Università degli studi di Cagliari – e sulla crisi delle istituzioni democratiche nella crisi economica – Prin 2010/2011 Istituzioni democratiche e amministrazioni d’Europa: coesione e innovazione ai tempi della crisi economica, coordinatore Proff. F. Merloni – A. Pioggia.

Ha partecipato come docente a progetti formativi di rilievo europeo  – corso di formazione Preventing corruption through Administrative Measures – Anticorruption winter school realizzato dall’Università degli studi di Perugia – Dipartimento di Scienze Politiche nell’ambito del Progetto europeo Hercule III Programme, finanziato dall’OLAF, in collaborazione con l’Autorità nazionale anticorruzione (Anac) e il Regional anticorruption initiative (RAI) – anche promossi da istituzioni pubbliche – Tecnical workshop “Corruption Prevention Tools and Integrity Planning” realizzato dall’Organization for security and Co-operation in Europe (OSCE), Autorità nazionale anticorruzione (Anac), Ministero della giustizia della Repubblica di Albania, Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo, European Bank.

Si è occupato di regime dei dati pubblici, di big data, algoritmi e pubbliche amministrazioni, di trasparenza amministrativa e di misure amministrative di prevenzione della corruzione e di autonomie territoriali e ha pubblicato articoli su importanti riviste nazionali come Istituzioni del federalismo, Rivista trimestrale di diritto pubblico, Diritto pubblico, Le Regioni.