L’Osservatorio AIR

L’Osservatorio sull’Analisi di Impatto della Regolazione (Osservatorio AIR) nasce nel 2009, sulla base di una convenzione stipulata tra il Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università degli Studi della Tuscia di Viterbo (ora Dipartimento di studi linguistico-letterari, storico-filosifici e giuridici– DISTU)  e la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Napoli “Parthenope”. La convenzione è stata rinnovata nel 2016.

Il 10 ottobre 2013 si è costituito in associazione (Statuto).

L’obiettivo dell’Osservatorio è esaminare, con cadenza periodica, le tematiche della qualità della regolazione, con particolare riferimento all’impiego della metodologia di Analisi di impatto della regolazione (AIR) e di Verifica di impatto della regolazione (VIR) da parte delle amministrazioni italiane e di produrre indagini, paper, studi di caso, nonché approfondimenti e confronti con le esperienze internazionali più significative. Esso si propone di contribuire allo sviluppo delle attività di ricerca in materia di AIR e di formazione post-universitaria per studiosi e funzionari pubblici.

Nel 2016, l’Osservatorio è diventato membro dell’International Institute of Administrative Sciences (IIAS)

Presidente

Presidente dell’Osservatorio AIR dal 2019 è Fabrizio Di Mascio (ex presidente: Alessandro Natalini).

Consiglio direttivo e soci

Il Consiglio direttivo, dal 2019, è composto da Eleonora Cavalieri, Gabriele Mazzantini, Carolina Raiola e Siriana Salvi. Giulia Dimitrio è tesoriere e responsabile della segreteria amministrativa.

Elenco dei soci

Comitato scientifico

Composto da diversi studiosi della regolazione, di estrazione disciplinare giuridica, economica e sociologica, il Comitato Scientifico persegue tre fondamentali scopi: definire le linee di indirizzo della ricerca dell’Osservatorio AIR; promuovere la diffusione degli studi in materia di analisi di impatto della regolazione presso i giovani studiosi; promuovere, in generale, la diffusione della conoscenza e della cultura della better regulation presso le principali amministrazioni italiane (indipendenti e non).

Dal 2019 il presidente del Comitato scientifico dell’Osservatorio AIR è il professor  Claudio M. Radaelli (Presidente). Il Comitato è composto da: Alberto Alemanno, Lorenzo Allio, Peter Biegelbauer, Federica Cacciatore, Edoardo Chiti, Fabrizio De Francesco, Fabrizio Di Mascio, Valerio Di Porto, Efisio Espa, Oliver Fritsch, Elizabeth Golberg, Antonio La Spina, Alessandro Natalini, Patricia Popelier, Nicoletta Rangone, Siriana Salvi, Francesco Sarpi, Lorna Schrefler, Miroslava Sholten, Ilde Rizzo, Giulio Vesperini, Helen Xanthaki, Davide Zaottini.

Annuario

L’Annuario sull’analisi di impatto e gli altri strumenti per la qualità della regolazione mette a frutto le attività di indagine che l’Osservatorio AIR svolge in modo continuativo nel corso dell’anno, al fine di cogliere i più recenti orientamenti espressi dalle autorità indipendenti nei propri processi di regolazione, analizzando continuità e cambiamenti rispetto al passato. L’Annuario è pubblicato in accesso aperto sul sito dell’Osservatorio.

Rassegna trimestrale

L’Osservatorio AIR, a cadenza trimestrale, cura una rassegna delle ultime novità in materia di qualità della regolazione, che completa, commenta e approfondisce la documentazione già disponibile su questo sito. Gli editors della Rassegna trimestrale sono Federica Cacciatore e Nicoletta Rangone.

Tutti i numeri della Rassegna trimestrale dell’Osservatorio AIR.

Il panel delle Autorità indipendenti

L’Osservatorio AIR ha costituito un panel che analizza, con cadenza periodica, temi in materia di qualità della regolazione. Partecipano agli incontri gli esperti che, nelle Autorità, seguono le procedure di analisi di impatto della regolazione.

Sito web

La redazione del sito web è composta da Simone Annaratone e Maria Bianca Armiento. Carolina Raiola è responsabile della comunicazione dell’Osservatorio AIR e capo della redazione web.

Contatti