Banca d’Italia

Questa è una pagina di archivio, che raccoglie le informazioni che l’Osservatorio AIR ha raccolto attraverso il monitoraggio sulle Autorità indipendenti svolto tra il 2008 e il 2014. Le informazioni successive al 2014 sono raccolte nelle edizioni dell’Annuario.

Scheda di analisi

L’AIR nella Banca d’Italia. Aggiornamento: gennaio 2015.

Documenti sull’AIR

AIR realizzate (fino al 2017)

Bilancio bancario

  • Circolare n. 262 “Il bilancio bancario: schemi e regole di compilazione” e provvedimento della Banca d’Italia “Il bilancio degli intermediari IFSR diversi dagli intermediari bancari” – Documento per la consultazione. Maggio 2017. (Vai al documento)

Trasparenza credito immobiliare

  • Normativa secondaria di attuazione della Direttiva mutui (MCD) – Relazione sull’analisi d’impatto. Agosto 2016. (Vai al documento)

Credito immobiliare consumatori

  • Normativa secondaria di attuazione della Direttiva mutui (MCD) – Relazione sull’analisi d’impatto. Luglio 2016. (Vai al documento)

Gruppi bancari cooperativi

  • I gruppi bancari cooperativi: le disposizioni di attuazione della Banca d’Italia (modifiche alla Circolare n. 285) – Relazione sull’analisi d’impatto. Luglio 2016. (Vai al documento)

Modifiche gestione risparmio

  • Modifiche al Regolamento della Banca d’Italia sulla gestione collettiva del risparmio. Estensione alla disciplina relativa ai gestori di fondi di investimento alternativi (FIA) i) degli obblighi di protezione delle attività del fondo detenute dal terzo cui siano state delegate le funzioni di custodia e ii) dei requisiti di indipendenza del gestore e del depositario – Analisi d’impatto. Luglio 2016. (Vai al documento)

Bilanci non IFSR

  • AIR preliminare. Disposizioni della Banca d’Italia: “Il bilancio degli intermediari non IFRS”– Documento per la consultazione. Marzo 2016. (Vai al documento)
  • AIR finale. Il bilancio degli intermediari non IFRS – Relazione conclusiva sull’Analisi d’impatto. Agosto 2016. (Vai al documento)

Rilevazione esposizioni deteriorate

  • Nuova segnalazione delle esposizioni in sofferenza – Documento per la consultazione. Gennaio 2016. (Vai al documento)

Raccolta non bancaria

  • La raccolta del risparmio dei soggetti diversi delle banche – Relazione sull’analisi d’impatto. Novembre 2015. (Vai al documento)

Produzione interessi

  • Proposta di Delibera CICR attuativa dell’art. 120 comma 2 TUB – Relazione sull’Analisi d’impatto. Agosto 2015. (Vai al documento)

Matrice conti 2

  • AIR preliminare. Applicazione del Regolamento (Ue) 2015/534. Bozza di 8° aggiornamento della Circolare n. 272 Matrice dei conti – Documento per la consultazione. Agosto 2015. (Vai al documento)
  • AIR finale. Applicazione del Regolamento (Ue) 2015/534. Bozza di 8° aggiornamento della Circolare n. 272 Matrice dei conti – Relazione sull’analisi d’impatto. Marzo 2016. (Vai al documento)

Banche popolari

  • Disposizioni di vigilanza per le banche popolari – Relazione sull’Analisi d’impatto. Aprile 2015. (Vai al documento)

Tassi usura

  • Istruzioni per la rilevazione dei tassi effettivi globali medi ai sensi della legge sull’usura – Documento per la consultazione. Aprile 2015. (Vai al documento)

Remunerazioni

  • Disposizioni in materia di politiche e prassi di remunerazione e incentivazione nelle banche e nei gruppi bancari – Relazione sull’analisi d’impatto Novembre 2014. (Vai al documento)

Estensione segnalazioni prudenziali

  • Intermediari finanziari: istruzioni per la compilazione delle segnalazioni prudenziali – Documento per la consultazione. Novembre 2014. (Vai al documento)

Centrale rischi

  • Obbligo di partecipazione degli intermediari finanziari al servizio di centralizzazione dei rischi gestito dalla Banca d’Italia – Documento per la consultazione e analisi d’impatto semplificata. Luglio 2014. (Vai al documento)

Vigilanza intermediari II

  • Disposizioni di vigilanza per gli intermediari finanziari – Relazione sull’analisi d’impatto. Luglio 2014. (Vai al documento)

Gestione risparmio

  • Recepimento della direttiva AIFM – Relazione sull’analisi d’impatto. Giugno 2014. (Vai al documento)

Aggiornamento circolari segnaletiche

  • Modifiche alla disciplina segnaletica di banche, fondi di investimento e intermediari finanziari – Relazione sull’analisi d’impatto. Giugno 2014. (Vai al documento)

Obbligazioni bancarie

  • La nuova disciplina delle obbligazioni bancarie garantite – Relazione sull’analisi d’impatto. Aprile 2014. (Vai al documento)

Governance

·         Disposizioni di vigilanza in materia di organizzazione e governo societario delle banche – Relazione sull’analisi d’impatto. Aprile 2014. (Vai al documento)

Norme sul capitale

  • Le nuove norme sul capitale nel periodo transitorio – Relazione sull’analisi d’impatto. Ottobre 2013. (Vai al documento)

Segnalazioni strumenti finanziari

  • Analisi d’impatto semplificata sulle segnalazioni relative all’emissione e offerta di strumenti finanziari ex art. 129 TUB. Ottobre 2013. (Vai al documento)

Aggiornamento trasparenza

  • Revisione della disciplina secondaria sulla trasparenza. Relazione sull’analisi d’impatto. Giugno 2013. (Vai al documento)

Segnalazioni su base consolidata

  • Circolare n. 115 del 7 agosto 1990 “Istruzioni per la compilazione delle segnalazioni di vigilanza su base consolidata” – 19° aggiornamento. Documento per la consultazione. Febbraio 2013. (Vai al documento)

Matrice conti

  • Circolare n. 272 – Matrice dei conti – 5° aggiornamento. Circolare n. 154 – Segnalazioni di vigilanza delle istituzioni creditizie e finanziarie. Schemi di rilevazione e istruzioni per l’inoltro dei flussi informativi – 50° aggiornamento. Documento per la consultazione. Dicembre 2012. (Vai documento)

Archivio perdite

  • Archivio delle perdite storicamente registrate sulle posizioni in default – Documento per la consultazione. Dicembre 2012. (Vai al documento)

Autorizzazione attività bancaria

  • Capitale iniziale per l’attività bancaria – Relazione sull’analisi d’impatto. Novembre 2012 (Vai al documento)

Segnalazioni di vigilanza soggetti collegati

  • AIR preliminare. Analisi d’impatto sulla proposta di schema segnaletico sull’operatività delle banche verso soggetti collegati (Circ. n. 155 – 15° aggiornamento). Novembre 2012 (Vai al documento)
  • AIR integrativa. Analisi d’impatto integrativa sulla proposta di schema segnaletico in materia di soggetti collegati (Quantificazione dei costi). Marzo 2013 (Vai al documento)

Controlli interni

  • AIR preliminare. Disposizioni di vigilanza prudenziale per le banche in materia di sistema dei controlli interni, sistema informativo e continuità operativa. Relazione preliminare sull’analisi d’impatto. Settembre 2012. (Vai al documento)
  • AIR finale. Disposizioni di vigilanza prudenziale per le banche in materia di sistema dei controlli interni, sistema informativo e continuità operativa. Relazione sull’analisi d’impatto. Giugno 2013. (Vai al documento)

Sconfinamenti

  • Proposta di delibera CICR in materia di remunerazione onnicomprensiva degli affidamenti e degli sconfinamenti nei contratti di conto corrente e apertura di credito. Relazione sull’analisi d’impatto.  Settembre 2012. (Vai al documento)

Vigilanza intermediari

  • Disposizioni di vigilanza per gli intermediari finanziari – Relazione sull’Analisi d’Impatto. Gennaio 2012. (Vai al documento)

Esposizioni deteriorate

  • Esposizioni scadute e/o sconfinanti: modifica del termine dei 180 giorni – Relazione sull’Analisi d’Impatto. Dicembre 2011 (Vai al documento)

Segnalazioni

  • Circolare 155, 14° aggiornamento. Segnalazioni prudenziali delle attività di rischio. Analisi d’impatto delle innovazioni segnaletiche. Ottobre 2011. (Vai al documento)

Cartolarizzazione

  • Recepimento delle modifiche alla direttiva 2006/48/CE. Disposizioni di vigilanza prudenziale in materia di cartolarizzazione. Relazione preliminare sull’analisi di impatto. Ottobre 2010. (Vai al documento)

Concentrazione dei rischi

  • Disposizioni di vigilanza prudenziale in materia di concentrazione dei rischi: relazione preliminare sull’analisi di impatto. Agosto 2010. (Vai al documento)

Soggetti collegati

  • AIR preliminare. Attività di rischio e conflitti di interesse delle banche e dei gruppi bancari nei confronti dei soggetti collegati. Documento di consultazione, maggio 2010. (Vai al documento)
  • AIR integrativa. Disciplina delle attività di rischio delle banche e dei gruppi bancari nei confronto di soggetti collegati – Relazione integrativa sull’analisi d’impatto, dicembre 2011 (Vai al documento)

Partecipazioni

  • AIR preliminare. Disposizioni di vigilanza sulle partecipazioni detenibili dalle banche e dai gruppi bancari. Documento per la consultazione, dicembre 2009. (Vai al documento)
  • AIR finale. Revisione delle disposizioni di vigilanza in materia di partecipazioni detenibili dalle banche e dai gruppi bancari: relazione sull’analisi d’impatto, novembre 2011. (Vai al documento)

Trasparenza

  • AIR preliminare. Trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari. Correttezza delle relazioni tra intermediari e clienti. Documento di consultazione, marzo 2009. (Vai al documento)
  • AIR finale. Revisione della Disciplina Secondaria sulla Trasparenza, luglio 2009. Relazione sull’Analisi di Impatto. (Vai al documento)

Le migliori AIR della prima fase di applicazione (2009-2010)

Disciplina sulle partecipazioni – Banca d’Italia

La nuova disciplina di vigilanza in materia di partecipazioni detenibili dalle banche e dai gruppi bancari è stata emanata dalla Banca d’Italia in attuazione di una delibera del CICR (n. 276 del 29 luglio 2008). Nello svolgimento dell’AIR, l’Istituto si è concentrato sugli aspetti che presentavano margini di discrezionalità per la propria azione normativa, consentendo la formulazione di un ventaglio di opzioni regolamentari.

Per quanto riguarda gli aspetti procedurali si segnalano in particolare:

  • L’integrazione dell’AIR nel processo decisionale. Come nel caso della revisione sulla Disciplina della trasparenza, l’analisi è stata realizzata in due tappe successive. La prima ha previsto la pubblicazione di una relazione preliminare annessa a uno schema di previsioni regolatorie e l’avvio di una procedura di ascolto degli stakeholders. La seconda ha previsto un affinamento dell’analisi, anche grazie alle indicazioni fornite dai partecipanti alla consultazione, e la pubblicazione, all’atto dell’emanazione della normativa, di una relazione AIR definitiva.
  • Il collegamento dell’AIR con procedure di consultazione pubblica. Nel corso della consultazione sono stati sollecitati non soltanto commenti e proposte sul testo normativo, ma anche specifici contributi sull’analisi d’impatto, al fine di raccogliere elementi di valutazione ed evidenze sui presumibili effetti delle opzioni presentate.

Per quanto riguarda metodi e contenuti dell’analisi, si segnalano, in particolare:

Disciplina sulla trasparenza – Banca d’Italia

Quella sulla revisione della disciplina secondaria sulla trasparenza è stata la prima AIR svolta dalla Banca d’Italia. In essa, tuttavia, avevano già trovato piena attuazione i criteri e le indicazioni in seguito formalizzati nelle Linee guida AIR del settembre 2010.

Per quanto riguarda gli aspetti procedurali si segnalano in particolare:

  • L’integrazione dell’AIR nel processo decisionale. Una prima analisi di carattere preliminare è stata sottoposta al pubblico, unitamente a una prima bozza di testo normativo, mediante notice and comment. Le informazioni raccolte nel corso della consultazione sono state quindi utilizzate per approfondire e affinare l’analisi, la cui versione definitiva è stata pubblicata all’atto dell’emanazione della normativa.
  • Il collegamento dell’AIR con procedure di consultazione. L’AIR preliminare è stata basata anche sui contributi raccolti mediante un’attività di “preconsultazione”. Nel corso del notice and comment sullo schema di provvedimento e sulla relativa AIR preliminare, sono stati rilevati, attraverso un apposito questionario, i costi di compliance per gli intermediari connessi alla normativa vigente e alle relative ipotesi di revisione.

Per quanto riguarda metodi e contenuti dell’analisi, si segnalano in particolare:

  • L’individuazione delle esigenze alla base dell’intervento. L’analisi dei fallimenti del mercato e della regolazione è stata alimentata da informazioni raccolte dall’Istituto nello svolgimento dell’attività di vigilanza bancaria e finanziaria e mediante l’analisi degli esposti degli utenti bancari.
  • La valutazione delle opzioni di intervento. L’analisi delle opzioni ha previsto un esame dei costi (distinti tra una tantum e ricorrenti) e dei benefici potenziali per ciascuna categoria di soggetti interessati, differenziando l’analisi, laddove possibile, in base alla relativa dimensione. La comparazione delle opzioni è stata realizzata in termini incrementali rispetto all’opzione nulla (mantenimento dello status quo), utilizzando una scala di giudizi di natura qualitativa che è stata in seguito ripresa nella maggior parte delle AIR svolte dall’Istituto.