USA, valutazioni sul primo anno di applicazione della valutazione ex post

di Mariangela Benedetti

SmarterRegulationNell’ambito della politica americana di smarter regulation, il 10 maggio il Council of Economic Adviser ha pubblicato un rapporto sul primo anno di applicazione dell’analisi retrospettiva.

Introdotta con l’E.O. 12866 di Clinton e rilanciata dall’E.O. 15,563 di Obama, l’analisi retrospettiva consiste nella valutazione ex post della regolazione; si tratta di elaborare un piano di revisione periodica che le agenzie devono predisporre (e sottoporre all’OIRA), al fine di verificare quali norme semplificare, abrogare o modificare al fine di rendere il loro operato più efficace e meno oneroso per i destinatari.

Il rapporto del Council è diviso in quattro parti: la prima analizza il ruolo dell’analisi retrospettiva alla luce dell’E.O. 15,563; la seconda descrive gli obblighi posti alle amministrazioni federali e la loro attuazione concreta; la terza si sofferma sulle Independent Regulatory Agencies mentre l’ultima parte traccia brevi conclusioni sul rapporto tra analisi ex ante ed ex post.

Rispetto alle amministrazioni federali, il rapporto evidenzia che nel 2011 – a seguito dell’analisi retrospettiva effettuata – sono state proposte più di 500 riforme con un risparmio atteso di 10 miliardi di dollari. Particolare attenzione – secondo il rapporto – è stata dedicata alle piccole e medie imprese tramite progetti specifici miranti .a ridurre gli oneri sproporzionati a loro carico.

Con riferimento alle autorità indipendenti regolatorie, invece, il Council sottolinea innanzitutto la portata innovativa dell’E.O. di Obama che esplicitamente chiede a queste amministrazioni, al pari di quelle esecutive, di adottare gli strumenti di smarter regulation. Il rapporto evidenzia che, già a fine 2011, circa 20 autorità avevano adottato piani di analisi retrospettiva da sottoporre a  consultazione pubblica. Successivamente, il Council descrive alcune iniziative avviate da queste amministrazioni indipendenti, ad esempio, la proposta della Federal Energy Regulatory Commission di eliminare oneri documentali poste alle compagnie che erogano gas naturale ottenendo, in tal modo, un risparmio annuale di circa 440,000 dollari.

One thought on “USA, valutazioni sul primo anno di applicazione della valutazione ex post