Regolazione dell’acqua e delle poste. Le nuove Agenzie viste da Giulio Napolitano

In un articolo pubblicato sulla rivista FirstOline, Giulio Napolitano traccia un’analisi delle nuove due Agenzie create dal governo per la regolazione dei servizi postali e per la vigilanza sulle risorse idriche. L’attenzione è focalizzata su due aspetti: le ragioni e gli effetti della scelta del Governo di propendere per il modello dell’agenzia amministrativa invece che per quello dell’autorità indipendente.

Secondo Napolitano, le nuove strutture hanno la “testa” di autorità indipendenti per via della natura degli interessi curati, del carattere dell’indipendenza e dello status dei membri del collegio (anche se ognuna con le proprie specificità). Il loro “corpo” (la struttura organizzativa) è invece quello proprio di un’agenzia amministrativa. Quali potrebbero essere gli effetti di tale ibridazione? Una dipendenza della macchina dal Governo rischierebbe di rallentare l’avvio delle nuove Agenzie e di condizionarne la concreta operatività.

L’articolo integrale di Giulio Napolitano è disponibile a questo link.

——

Segui lo stream delle news su www.facebook.com/osservatorioair

About Carolina Raiola

Carolina Raiola è consulente Formez PA per l’attività di comunicazione istituzionale e di consultazione pubblica realizzata dall’Ufficio per la semplificazione del Dipartimento della funzione pubblica. Per l’Osservatorio fa ricerca sulla consultazione pubblica delle Autorità indipendenti