Regione Emilia Romagna, l’Assemblea avvia la sperimentazione sull’AIR

Credits photo: Tassoman

Credits photo: Tassoman

L’esperienza della Regione Emilia Romagna in materia di qualità della regolazione si arricchisce ulteriormente con la recente approvazione della delibera n. 36 del 4 maggio 2016 da parte dell’Ufficio di Presidenza dell’Assemblea Legislativa, che introduce la scheda informativo-descrittiva dei possibili effetti della regolamentazione (analisi di impatto della regolazione semplificata).

Dopo la delibera della Giunta in materia di AIR, anche l’organo legislativo regionale ha deciso di dotarsi di uno strumento a supporto dei progetti di legge a iniziativa dei consiglieri. Infatti, dopo un primo utilizzo informale della scheda semplificata nell’ambito del progetto di legge in materia di Pro Loco, ora approvato con la legge regionale n. 5/2016, l’Assemblea ha stabilito di avviare una fase di sperimentazione, di durata annuale, della scheda semplificata, durante la quale verranno selezionati alcuni progetti di legge da sottoporre all’analisi.

La scheda di AIR semplificata consta di cinque sezioni:

  1. descrizione del contesto;
  2. rapporto sulle consultazioni;
  3. destinatari dell’intervento;
  4. individuazione e valutazione delle opzioni di intervento;
  5. strumento di controllo e monitoraggio degli effetti.

La sezione dedicata al contesto, oltre alla descrizione del fenomeno socio-economico sul quale si vuole intervenire, comprende anche l’analisi della normativa già in vigore del settore. Pertanto tale sotto-sezione sarà integrata anche con l’analisi tecnico-normativa, la quale non sarà più un documento separato ma confluirà nell’unica scheda informativo-descrittiva dei possibili effetti della regolamentazione. Relativamente, poi, alla tipologia di analisi che l’Assemblea legislativa di propone di effettuare in questa fase di sperimentazione, gli impatti saranno valutati in termini di vantaggi/svantaggi, con apposite matrici qualitative.

(Monica Cappelletti)