Qualità della regolazione, il controllo degli Oversight bodies

A firma di Mariangela Benedetti, un nuovo studio dell’Osservatorio AIR compie un’accurata analisi dell’attività di controllo sull’attività dei  rule-makers da parte dei Regulatory Oversight Bodies (ROB), organi con la comune finalità di massimizzare l’efficienza e l’effettività della regolazione.

La tesi sostenuta dalla Benedetti è che tali organi di controllo finiscono per adottare analoghe regole di comportamento, a prescindere dai  profili organizzativi e strutturali che li caratterizzano e dal contesto in cui sono stati definiti. La verifica della tesi è sostenuta da un’analisi puntuale dei profili istituzionali (fonti normative, contesto politico, composizione dell’organo) e dei profili sostanziali (ambito oggettivo dei controlli, modalità della loro attuazione e loro effetti) che caratterizzano i ROB di Stati Uniti, Unione europea e Inghilterra. L’analisi congiunta è poi comparata all’esperienza italiana, per cui viene effettuata un’analisi del grado di attuazione della politica di controllo della regolazione.

La versione integrale del paper è disponibile a questo link.

Tutti i paper  a cura dell’Osservatorio AIR sono reperibili su questa pagina.