Presidenza del Consiglio-DAGL, online il volume Strumenti per il ciclo della regolazione

POAT-DAGL_logoIl volume “Strumenti per il ciclo della regolazione” (Presidenza del Consiglio-DAGL) rappresenta uno dei risultati delle attività del Dipartimento Affari Giuridici e Legislativi nell’ambito del “Progetto operativo di assistenza tecnica alle Regioni dell’obiettivo convergenza per il rafforzamento della capacità di formazione 2010-2013” (POAT DAGL). L’obiettivo del volume è quello di diffondere, ai diversi livelli regolatori, elementi conoscitivi sull’utilizzo delle nuove tecniche di supporto all’attività normativa in un quadro di coerenza con le raccomandazioni dell’Unione Europea in materia di semplificazione e miglioramento della qualità della regolazione. Mettendo a disposizione delle amministrazioni riferimenti metodologici sugli strumenti di valutazione d’impatto, il volume contribuisce alle attività del Gruppo di lavoro AIR-VIR costituito in seno alla Conferenza Unificata allo scopo di avviare un percorso condiviso tra i livelli di governo di costruzione della capacità amministrativa con riferimento alle tecniche di better regulation.

Gli strumenti di valutazione d’impatto sono passati in rassegna nell’ambito di una impostazione metodologica che concepisce il processo normativo come un vero e proprio ciclo della regolazione cui l’adozione degli atti normativi dà solo l’avvio, e che prosegue attraverso la loro attuazione nel corso degli anni. Sulla base di tale impostazione, viene suggerito di non riservare la valutazione d’impatto solo all’analisi ex ante, ma di estenderne la portata lungo tutto il ciclo della regolazione, attraverso azioni di monitoraggio e manutenzione sia in itinere che ex post. Tale impostazione metodologica implica, in primo luogo, il ricorso a una ricca batteria di strumenti di qualità della regolazione (AIR, VIR, analisi tecnico-normativa, drafting normativo, consultazioni, misurazione degli oneri amministrativi). In secondo luogo, occorre definire assetti organizzativi e procedurali per favorire una reale integrazione di tali strumenti nel processo normativo.

Il testo e gli allegati sono dedicati in larga misura proprio alla presentazione e discussione dei presupposti tecnici nonché organizzativi e procedurali per l’applicazione della valutazione d’impatto lungo tutto il ciclo della regolazione. Tra i contenuti del volume figurano anche la presentazione di case studies, la rassegna dei riferimenti normativi in materia di better regulation e una ricca bibliografia integrata da link a siti web, che contribuiscono alla diffusione, ai diversi livelli regolatori, della cultura della better regulation nell’ottica del ciclo della regolazione.

(Fabrizio Di Mascio)