Politica regolativa: ad ottobre il nuovo convegno dell’OCSE

Il 28 e il 29 ottobre prossimi, presso l’OECD Conference Centre di Parigi,  si terrà il convegno dell’OCSE  “Regulatory Policy at the Crossroads. Towards a new policy agenda”.

Il convegno intende offrire l’occasione per ridefinire l’agenda della politica regolativa, in una prospettiva orientata al futuro. La regulatory policy è, infatti, al centro dell’attenzione dei policy makers; i Paesi OCSE si trovano a dover affrontare scarsa crescita, pressioni per aumentare la produttività, vincoli fiscali, agende politiche complesse per promuovere l’innovazione e la crescita sostenibile. In questo quadro, la better regulation assume un’importanza cruciale per consentire ai governi di perseguire la coerenza delle politiche, gestire il rischio e migliorare la competitività. La politica regolatoria si trova dunque di fronte ad un bivio.

Tra i temi discussi nel convegno: la valutazione ex post e la chiusura del ciclo di policy; la semplificazione e la creazione di un ambiente regolatorio favorevole alle imprese; better regulation e crescita sostenibile; semplificazione amministrativa attraverso l’e-government; la governance del controllo sulla regolazione; gli impatti sociali della regolazione; il rapporto tra regolatori e soggetti regolati; il potenziale delle Ict per una regolazione centrata sui bisogni degli utenti; la cooperazione internazionale tra regolatori; l’inclusione degli aspetti legati allo sviluppo sostenibile all’interno del processo di policy making.

Per ulteriori informazioni sul convegno, a  cui si può partecipare su invito, è possibile visionare il programma del meeting o visitare il sito internet dedicato.