Antonio La Spina

Antonio La Spina è diventato professore di prima fascia di Sociologia del diritto nel 1996. È ordinario di Sociologia generale, giuridica e politica nell’Università di Palermo. Collabora con la School of Government della Luiss “Guido Carli” di Roma, ove è anche componente del comitato scientifico del Centro Bachelet.

Ha insegnato nelle Università di Macerata, Messina, Milano Cattolica.

È responsabile palermitano del progetto GLODERS (Global Dynamics of Extortion Racket Systems, VII Programma Quadro). Nell’Università di Palermo è stato, tra l’altro: direttore del Dipartimento di Scienze Sociali; presidente del Coordinamento dei corsi in Scienze della Comunicazione; direttore della Scuola di giornalismo “Mario Francese”, convenzionata con l’Ordine dei giornalisti; presidente del comitato consultivo per i fondi di ricerca per l’area 14, Scienze politiche e sociali.

È stato anche: coordinatore nazionale della sezione di Sociologia del diritto dell’Associazione Italiana di Sociologia; responsabile nazionale di tre PRIN: “Le reti della criminalità organizzata”, “Cultura giuridica e politiche pubbliche nell’Italia contemporanea”, “Dimensioni dello sviluppo”; direttore del Dipartimento di Studi Politici e Sociali “Vincenzo Tomeo” dell’Università di Messina; esperto per il dipartimento dell’attuazione del programma della Presidenza del consiglio dei ministri (2007-2008); consulente della Commissione parlamentare bicamerale d’inchiesta sul ciclo dei rifiuti (2008); responsabile del progetto finalizzato “Analisi dell’impatto della regolamentazione” del Dipartimento della Funzione pubblica della Presidenza del consiglio (2000-2001); incaricato dalla presidenza UE come responsabile scientifico di un’analisi comparativa dell’utilizzo dell’AIR in 10 stati membri (2004); consulente scientifico dei progetti Formez sulla diffusione dell’AIR presso le amministrazioni regionali italiane. Nel 2003 ha redatto per l’OCSE parte del report “Regulatory Governance in South East Europe”.

Consigliere della SVIMEZ. Componente del Consiglio Scientifico dell’Istituto “Vittorio Bachelet”. Socio della Fondazione Rocco Chinnici, del Centro studi Pio La Torre, della Società italiana di scienza politica e di Astrid. Direttore della collana “Comunicazione, Istituzioni e mutamento sociale”, Franco Angeli, con referaggio anonimo double blind.

Research fellow nel progetto “Regulating Europe”, diretto da G. Majone e Jean Monnet fellow presso l’Istituto Universitario Europeo – San Domenico di Fiesole (Fi) (1989-1990). Dottore di ricerca in Sociologia del Diritto dell’Università statale di Milano (1987). Borsista del Deutscher Akademischer Austauschdienst per un soggiorno presso la Hochschule fuer Verwaltungswissenschaften di Speyer e la facoltà di Sociologia di Bielefeld, sotto la guida di Niklas Luhmann (1986). Borsista del British Council per un periodo di studio presso la London School of Economics and Political Science e l’Institute of Advanced Legal Studies di Londra (1987).

.

Principali volumi:

  • Analisi e valutazione delle politiche pubbliche (con E. Espa), Mulino, 2011I dirigenti pubblici e i nodi del cambiamento. Scenari e prospettive in Italia e in Europa (cur. con V. Antonelli), AMC, Luiss Academy, 2010;
  • I costi dell’illegalità. Camorra ed estorsioni in Campania, Fondazione Chinnici (cur. con Di Gennaro), Mulino, 2010;
  • Comunicazione pubblica e burocrazia (con A. Cangemi), Angeli, 2009;
  • Le autorità indipendenti (con S. Cavatorto), Mulino, 2008;
  • I costi dell’illegalità. Mafia ed estorsioni in Sicilia, Fondazione Chinnici (cur.), Mulino, 2008 (per il quale è stato invitato al Forum “Economia e società aperta” Università Bocconi/Corriere della Sera);
  • Mafia, legalità debole e sviluppo del Mezzogiorno, Mulino, 2005;
  • La Politica per il Mezzogiorno, Mulino, 2003 (questo volume ha vinto il premio Pasquale Saraceno e il premio Basilicata per gli studi storici sul Mezzogiorno, ed è stato ritenuto prodotto di ricerca eccellente CIVR);
  • Lo stato regolatore, con G. Majone, Mulino, 2000;
  • Il nodo gordiano. Criminalità mafiosa e sviluppo del Mezzogiorno, con M. Centorrino e G. Signorino, Laterza, 1999;
  • Il Consiglio Nazionale delle Ricerche CNR. Struttura e funzioni (cur. con G. Corso), Mulino, 1994
  • La decisione legislativa. Lineamenti di una teoria, Giuffrè, 1989.
  • È autore di numerosi altri volumi, articoli, capitoli di libri sulla protezione sociale, i processi decisionali, la decisione legislativa, il totalitarismo e svariati altri temi.