Siriana Salvi

Foto Siriana Salvi

Siriana Salvi (Roma, 1978) è responsabile dell’area statistica del Centro interregionale per i sistemi informatici, geografici e statistici (Cisis), organo tecnico della Conferenza delle regioni e delle province autonome in tema di sistemi informativi, con il quale collabora dal 2006. Dal dicembre 2008 è membro della Task force MOA (Misurazione Oneri Amministrativi) istituita presso il Dipartimento della Funzione Pubblica. Dall’ottobre 2014 è componente del Nucleo di valutazione e verifica degli investimenti pubblici (NUVV) – Gruppo di lavoro AIR, istituito presso il Dipartimento per la programmazione e il coordinamento della politica economica della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Fa parte del Consiglio direttivo ed è responsabile della sezione Autorità indipendenti dell’Osservatorio AIR.

Si è laureata con lode in Scienze politiche  presso l’Università degli Studi “Roma Tre” (2001) ed ha conseguito il Master di II livello in “Politiche di sviluppo e coesione e valutazione degli investimenti pubblici” organizzato dal Consorzio N.U.R. Nuval – Università Statali di Roma (2006).

Dal 2002 al 2006 è stata ricercatrice presso il Consorzio per lo Sviluppo delle Metodologie e delle Innovazioni nelle Pubbliche Amministrazioni (Mipa), dove ha collaborato all’ideazione e alla realizzazione di progetti di ricerca e consulenza nell’area della valutazione delle politiche pubbliche. In tema di Air, in particolare, ha partecipato ai percorsi di sperimentazione avviati presso le regioni Friuli Venezia Giulia (2004-2005), Toscana (2004-2005) e Lombardia (2005-2006) e presso l’Autorità per l’energia elettrica e il gas (2005).

Dal 2003 al 2005 è stata docente a contratto presso l’Università degli studi della Tuscia (Viterbo) nell’ambito della cattedra di Sociologia dell’amministrazione della facoltà di Scienze politiche su temi inerenti i processi di riforma nella pubblica amministrazione.

Tra l’aprile 2007 e il maggio 2008 ha fatto parte, in qualità di esperto in analisi di impatto della regolazione, consultazione, misurazione e riduzione degli oneri burocratici, della Segreteria tecnica dell’Unità per la semplificazione e la qualità della regolazione istituita presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Ha collaborato con diversi istituiti pubblici e privati, tra i quali il Formez e Cittalia (Fondazione Anci ricerche), in attività di ricerca sul settore pubblico, con particolare riferimento ai temi della valutazione delle politiche pubbliche e della better regulation.

Ha partecipato alla redazione di rapporti, manuali e linee guida sull’analisi d’impatto della regolazione e la misurazione e riduzione degli oneri burocratici. E’ autrice e coautrice di articoli e saggi sui temi della qualità della regolazione e della misurazione e valutazione dell’attività amministrativa; tra gli ultimi pubblicati: con F. Sarpi, “Prima l’uovo o la gallina? La smart regulation nelle decisioni delle istituzioni europee”, in Giornale di diritto amministrativo, n. 10/2014, Milano, Ipsoa, ottobre 2014; “Gli approcci alla valutazione nelle politiche di better regulation: la Regulatory impact analisys”, in “I paper dell’Osservatorio”, Osservatorio sull’Analisi di Impatto della Regolazione, P 1/2013, marzo 2013; “La valutazione delle opzioni di intervento nell’Air”, in “L’analisi d’impatto della regolazione – Il caso delle Autorità indipendenti”, a cura di A. Natalini, F. Sarpi e G. Vesperini, Carocci editore, Roma, dicembre 2012;  “Misurazione e riduzione degli oneri regolatori: verso un allineamento alle migliori pratiche europee”, in Giornale di diritto amministrativo, n. 7/2012, Milano, Ipsoa, ottobre 2012.