L’AIR in Italia: pubblicata la relazione al Parlamento per l’anno 2016

Il 15 maggio scorso la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha trasmesso al Parlamento la Relazione sullo stato di attuazione dell’Analisi di Impatto della Regolamentazione (AIR) per l’anno 2016, redatta sulla base dei dati comunicati dalle amministrazioni (Ministeri, Autorità indipendenti e Regioni) e dell’attività di verifica e coordinamento svolta dal Dipartimento per gli Affari Giuridici e Legislativi (DAGL).

Nella prima parte, il documento analizza le 101 relazioni AIR prodotte dai Ministeri ed evidenzia un complessivo miglioramento della qualità delle analisi prodotte, grazie alla costante azione di monitoraggio e verifica effettuata dal DAGL e alle attività di formazione svolte dalla Scuola Nazionale dell’Amministrazione (SNA). In particolare la Relazione sottolinea, rispetto agli anni precedenti, anche  una maggiore attenzione delle amministrazioni sia alla fase delle consultazioni sia agli aspetti quantitativi dell’analisi, mediante il ricorso a dati statistici.

Grafico tratto dalla Relazione annuale sul 2016, p. 11

Per quanto riguarda le amministrazioni centrali, la Relazione riporta anche alcune valutazioni e informazioni sullo stato di applicazione della Verifica d’Impatto della Regolamentazione (VIR) e dell’Analisi tecnico-normativa (ATN).

Nella seconda parte, il documento analizza le nuove iniziative normative e le esperienze realizzate nel corso dell’anno dalle Autorità indipendenti (AI) e dalle Regioni in tema di better regulation, confermando, ancora una volta, l’interesse e l’impegno delle AI nel miglioramento della qualità e della trasparenza dei propri processi decisionali, attraverso il ricorso costante all’utilizzazione dell’AIR e delle procedure di consultazione e, in alcuni casi, anche alla misurazione degli oneri amministrativi (MOA).

A livello regionale, il documento sottolinea, in via generale, la presenza all’interno dei testi di legge di clausole valutative sull’attuazione delle normative e la verifica dei risultati.

Il Senato ha pubblicato il relativo dossier di approfondimento.

(Eleonora Morfuni)