La strategia per ridurre gli oneri amministrativi. Lo stato dell’arte a livello centrale.

di Andrea Flori

Oneri_ammSul sito del Dipartimento della funzione pubblica è possibile consultare  il rapporto “La semplificazione amministrativa e la riduzione degli oneri”. Il documento, curato dall’Ufficio per la semplificazione amministrativa (USA), illustra la strategia per la riduzione degli oneri amministrativi, che ha ricevuto una forte accelerazione all’inizio del 2012, culminata con l’adozione di un pacchetto di misure contenute nel decreto legge c.d. “Semplifica Italia” (D.L. 9 febbraio 2012, n. 5).

Rafforzamento delle strutture per la semplificazione, consultazione degli stakeholder e dei cittadini, potenziamento della misurazione degli oneri amministrativi (MOA) con target di semplificazione mirati su cittadini e PMI, attenzione alla fase dell’implementazione, adozione di un budget regolatorio per evitare l’introduzione di nuovi oneri: questi i punti fondamentali della Strategia “Semplifica Italia”.

Il documento fornisce inoltre un quadro aggiornato delle attività di misurazione e riduzione degli oneri  amministrativi: ad oggi sono state sottoposte a misurazione – attraverso la metodologia Standard Cost Model, adattata alle peculiarità del contesto italiano – ottantotto procedure in undici aree di regolazione. Il Decreto “Semplifica Italia” ha inoltre previsto l’estensione della misurazione agli oneri gravanti sulle pubbliche amministrazioni e l’adozione di un nuovo programma 2012-2015 di riduzione degli oneri regolatori.

Per ulteriori approfondimenti si rimanda alle pagine del sito del Dipartimento della funzione pubblica dedicate alle politiche di semplificazione.