La standardizzazione in Europa sotto la lente dell’AIR

Il primo giugno scorso la Commissione europea ha presentato un pacchetto di misure di carattere legislativo e non legislativo per rilanciare la politica europea di standardizzazione. Le misure legislative consistono in una proposta di regolamento sulla normalizzazione, accompagnata dalla relativa valutazione di impatto.

Le norme e la normalizzazione sono strumenti politici molto efficaci per l’Unione europea: le norme favoriscono il commercio perché riducono i prezzi e le asimmetrie informative tra domanda e offerta. Inoltre, studi econometrici hanno dimostrato l’esistenza di una connessione a livello macroeconomico tra normalizzazione nell’economia, crescita della produttività, crescita del commercio e dell’economia nel suo complesso. Il Consiglio europeo del 4 febbraio 2011 ha sottolineato il ruolo cruciale della normalizzazione nella promozione degli investimenti privati in prodotti e servizi innovativi ed ha evidenziato la necessità che i processi di normalizzazione siano più rapidi, più semplici e più moderni.

La proposta della Commissione intende affrontare una serie di problematiche emerse nel corso delle consultazioni degli stakeholders:

  • l’eccessiva lentezza del processo europeo di normalizzazione; in una società in rapida evoluzione, infatti, gli standard devono essere al passo con lo sviluppo tecnologico.
  • lo scorso coinvolgimento delle Pmi nel processo;
  • molte norme che riguardano l’interoperabilità nel campo delle ICT non sono sviluppate in ambito europeo dai c.d. ESO (European standardisation bodies) ma da altre organizzazioni.

L’analisi di impatto che accompagna la proposta di regolamento ha individuato, per ciascuna delle aree problematiche, una serie di opzioni alternative, che sono state messe a confronto sulla base dei criteri di efficacia, efficienza e coerenza.

 Questi i punti fondamentali dell’iniziativa:

 Tutti i documenti ed ulteriori informazioni possono essere reperiti a questo indirizzo.

About Carolina Raiola

Carolina Raiola è consulente Formez PA per l’attività di comunicazione istituzionale e di consultazione pubblica realizzata dall’Ufficio per la semplificazione del Dipartimento della funzione pubblica. Per l’Osservatorio fa ricerca sulla consultazione pubblica delle Autorità indipendenti