Consob: pubblicato il primo piano delle attività di regolazione

La Consob ha pubblicato lo scorso giugno il piano annuale delle attività di regolazione per il 2017, attuando così, per la prima volta, le previsioni del regolamento concernente i procedimenti per l’adozione degli atti di regolazione generale (delibera n. 19654 del 5 luglio 2016). Secondo l’articolo 2 del citato Regolamento, infatti, la Consob deve adottare ogni anno un documento contenente il piano delle attività che intende svolgere per l’adozione degli atti di regolazione generale e per la loro revisione periodica.

Il piano non è vincolante. Le attività in esso indicate possono essere integrate o modificate nel corso dell’anno qualora intervengano esigenze di regolazione; inoltre, la Consob può comunque adottare atti non contemplati nel piano.

Il documento dapprima descrive le principali attività già svolte nel corso del 2017, quindi presenta sinteticamente quelle in programma per il prosieguo dell’anno. Segue poi il Piano vero e proprio, con la puntuale elencazione degli interventi pianificati, accompagnata da una breve descrizione degli stessi; non vengono invece fornite informazioni sui tempi previsti per l’avvio o la conclusione delle relative attività.

Dalla lettura del documento si evince che nei prossimi mesi la Consob sarà impegnata nel portare a termine il processo di recepimento di alcuni importanti provvedimenti europei, in particolare la Direttiva MiFID II (Direttiva n. 2014/65/UE) e il Regolamento MiFIR (Regolamento UE n. 600/2014): a tal fine si renderà necessario sottoporre a revisione i regolamenti in materia di intermediari e mercati. Fra gli interventi previsti per il 2017 vi è inoltre la modifica del Regolamento in materia di raccolta di capitali tramite portali on line equity crowdfunding, volta, fra l’altro, a disporre l’estensione della relativa disciplina a tutte le PMI, anche non innovative.

(Andrea Flori)