Banca d’Italia, un’AIR sulla rilevazione dei tassi d’usura

PalazzoKoch_600

C’è tempo fino al 30 giugno per partecipare alla consultazione pubblica sull’aggiornamento delle istruzioni sulla base delle quali la Banca d’Italia rileva trimestralmente, ai sensi della legge 108/96, i tassi applicati dalle banche e dagli intermediari finanziari ai fini della determinazione delle soglie di usura.

Gli interventi ipotizzati dall’Istituto derivano dall’esigenza di adeguare la propria regolazione all’evoluzione del quadro normativo di riferimento e riguardano tre aspetti: il perimetro dei soggetti segnalanti; il trattamento degli oneri; le operazioni escluse.

La bozza delle nuove istruzioni è accompagnata da un’AIR svolta in forma semplificata. L’analisi si concentra in particolare sulle modifiche introdotte dalla Banca d’Italia in presenza di margini di discrezionalità nei contenuti della regolazione rispetto alla legislazione primaria. Per ciascuna di queste, la relazione illustra le opzioni considerate e ne descrive sinteticamente vantaggi e svantaggi in relazione alle diverse tipologie di soggetti interessati dall’intervento (intermediari e clienti). Essa dà inoltre conto degli impatti complessivi delle ipotesi previste sul sistema finanziario ed economico, mediante un’analisi qualitativa degli effetti attesi in termini di costo del credito.

(Siriana Salvi)