AVCP, Banca d’Italia, COVIP, Garante privacy e Antitrust. Le novità in materia di AIR

Quali sviluppi ci sono stati, nel corso del 2011, nell’AIR delle Autorità indipendenti?

Alle analisi su AEEG, Consob, AGCOM e ISVAP (da poco pubblicate) si aggiungono le schede di approfondimento realizzate dall’Osservatorio AIR sulla Banca d’Italia, l’Autorità per la valutazione dei contratti pubblici, la Commissione di Vigilanza sui fondi pensione, il Garante per la riservatezza dei dati personali e l’Autorità per la concorrenza e il mercato.

Queste, in sintesi, le novità rispetto alle schede pubblicate dall’Osservatorio AIR a febbraio 2011:

AVCP. Le novità in materia di AIR intervenute all’interno dell’Autorità hanno riguardato l’assetto organizzativo e le modalità di partecipazione dei soggetti interessati ai procedimenti di regolazione. Da aprile 2011, a seguito delle modifiche apportate al Regolamento di organizzazione, l’unico soggetto competente a “svolgere approfondimenti e analisi di impatto della regolazione nei settori di competenza” dell’Autorità è l’Ufficio Studi, Legislazione e Regolazione del mercato, collocato alle dirette dipendenze del Presidente. Da ottobre 2011, l’AVCP si è dotata di un regolamento per disciplinare le varie forme di audizioni e consultazioni preventive a cui ricorrere per consentire la partecipazione degli stakeholders e permettere a quest’ultimi di intervenire con suggerimenti e osservazioni in merito ai contenuti dell’intervento proposto dall’Autorità.

Banca d’Italia. La scheda è stata aggiornata con i commenti sui tre nuovi casi realizzati, il Programma dell’attività normativa dell’area vigilanza per l’anno 2011, la conduzione dello studio di impatto sulle regole di Basilea 3 da parte del Comitato di Basilea.

COVIP. L’analisi è stata aggiornata a seguito dell’approvazione del nuovo regolamento di adozione degli atti di regolazione della Commissione.

Garante per la protezione dei dati personali. Non si registrano novità relative all’attività di analisi d’impatto della regolazione del Garante per la protezione dei dati personali rispetto a febbraio 2011. La consultazione dei soggetti interessati ha trovato invece nuovo slancio con riferimento alla redazione di due documenti di linee guida in materia di trattamento di dati personali contenuti anche in atti e documenti amministrativi effettuato da soggetti pubblici per finalità di pubblicazione e diffusione sul web e in quella di trattamento di dati personali nella riproduzione di provvedimenti giurisdizionali per finalità di informazione giuridica.

AGCM. Nel corso del 2011, nell’AGCM non sono intervenute novità in materia di analisi di impatto della regolazione. La relativa scheda, quindi, non è stata aggiornata e viene riproposta nella versione già pubblicata nel settembre 2010.

About Carolina Raiola

Carolina Raiola è consulente Formez PA per l’attività di comunicazione istituzionale e di consultazione pubblica realizzata dall’Ufficio per la semplificazione del Dipartimento della funzione pubblica. Per l’Osservatorio fa ricerca sulla consultazione pubblica delle Autorità indipendenti