ANAC: la nuova articolazione degli uffici dell’Autorità

logo_anac

Dopo aver assorbito le funzioni e le risorse dell’ex AVCP, la nuova ANAC ha operato secondo la struttura organizzativa individuata nell’Atto di organizzazione del 29 ottobre 2014, in attuazione della Delibera n. 143 del 30 settembre 2014.

Nel corso di questo primo periodo di sperimentazione, tuttavia, sono stati rilevati alcuni problemi organizzativi nella struttura dell’Autorità e nelle funzioni attribuite a diverse unità.

Di conseguenza, il 28 aprile 2015 l’ANAC ha adottato un nuovo Atto di organizzazione degli uffici, apportando alcune integrazioni e modifiche nelle attività e nelle funzioni svolte dalle strutture di staff del Presidente e del Segretario Generale, nonché da alcuni Uffici, al fine di disporre di un assetto organizzativo maggiormente coerente con la mission istituzionale della nuova Autorità.

Le recenti revisioni non hanno, però, riguardato le competenze in materia di analisi di impatto della regolazione (AIR) e verifica dell’impatto della regolamentazione (VIR), che sono rimaste all’Ufficio indirizzo, determinazioni generali e indicatori per la vigilanza; Ufficio di livello dirigenziale, posto alle dirette dipendenze del Presidente, ed al quale è affidato il compito di “realizzare l’analisi e la verifica di impatto della regolazione dei provvedimenti dell’Autorità”.

Vai al nuovo Atto di organizzazione degli uffici

(Simona Morettina)

 

One thought on “ANAC: la nuova articolazione degli uffici dell’Autorità