Agenzie statunitensi: costi e benefici della regolazione nel rapporto dell’OMB

Costi in leggero calo e benefici stazionari rispetto allo scorso anno. L’Office of Management and Budget (OMB) ha presentato al Congresso statunitense il suo dodicesimo rapporto annuale sui costi e i benefici associati alla regolazione delle Agenzie federali. I risultati stimati sono chiari: tra l’ottobre del 1998 e il settembre del 2008 i costi annuali aggregati sono stimati tra i 51 e i 60 miliardi di dollari; i benefici sono invece tra i 126 e i 663 miliardi.

Quanto alla frequenza dell’applicazione dell’analisi C/B alla regolazione, il rapporto evidenzia che (nel 2008), su 42 provvedimenti regolatori promulgati, le Agenzie statunitensi hanno analizzato i costi e i benefici associati soltanto a 13 di essi.

I dati disponibili per il rapporto atti promulgati / analisi costi e benefici svolte sono puntuali e ripartiti sia per Autorità, sia per anno: la consultazione del report dunque è utile non solo per conoscere le linee di indirizzo che l’amministrazione Obama intende dare all’applicazione dell’analisi di impatto della regolazione, ma anche per studiare i trend di sviluppo dell’analisi C/B da parte delle Agenzie statunitensi nel decennio 1998-2008.

About Carolina Raiola

Carolina Raiola è consulente Formez PA per l’attività di comunicazione istituzionale e di consultazione pubblica realizzata dall’Ufficio per la semplificazione del Dipartimento della funzione pubblica. Per l’Osservatorio fa ricerca sulla consultazione pubblica delle Autorità indipendenti